Produzione di cacao: Cina ha un grande produttoro


Economia /

Ora, la Cina è allo stesso livello dei principali produttori di cacao ed esporta già in Belgio.

Una prima mondiale

Ghana e la Costa d'Avorio devono fare attenzione. Infatti, secondo Jeune Afrique, il primo lotto di 500 kg di fave di cacao, del valore di 3.044 euro (circa 3.600 dollari), è stato prodotto a Xinglong, comune di Hainan in Cina e questa produzione è stata esportata in Cina, Belgio. Nel mondo dell'economia e della ricerca, questa è una grande prima mondiale. Ma questo non è avvenuto per caso. Diversi fattori hanno portato la Cina a questa impresa. È vero che i cinesi sono noti per la loro tecnologia avanzata e anche se questo ha giocato un ruolo importante nella sua produzione di cacao, l'altro fattore, che è naturale, che ha giocato a loro favore, è il clima.

Un clima quasi tropicale

Secondo un sito su Internet, infatti, nell'isola di Hainan, la provincia più meridionale della Cina, il clima è quasi tropicale, con inverni molto miti, ed estati lunghe, calde, umide e piovose. La temperatura media di gennaio è in realtà leggermente al di sotto dei 20 gradi al nord, e leggermente al di sopra al sud. Le precipitazioni sono abbondanti da maggio a novembre sul versante orientale, mentre il versante occidentale è più riparato. Con la crescente domanda di cioccolato, Hainan ha ampliato la sua area di piantagione di cacao e ha fatto breccia nello sviluppo tecnologico. Quando sappiamo che il cacao viene prodotto in zone dove il clima è tropicale e che la zona cinese esportatrice di cacao beneficia di questo tipo di clima, diventa chiaro che la Cina sarà davvero in concorrenza con il Ghana e la Costa d'Avorio. Inoltre, conoscendo il livello di sviluppo della Cina, si può dire chiaramente che i principali produttori di cacao devono stringere la cinghia per mantenere il loro rango in futuro.